| Archivio completo Admin    Inserisci messaggio | Area riservata   
Messaggio dettagli     08/05/2006  
 
 

  NOVEMBRE 2017  
dlmmgvs
1234
567891011
12131415161718
19
20
2122232425
2627282930

Mese corrente
 

Maggiori informazioni

 

Maggiori informazioni

 

Sondaggio

 Vota il personaggio storico della bacheca

 Aristotele

 Csi

 Greg

 Hanghenghe

 La Masca

 Pites

 Raffiu

 Zi Venè
Risultati del voto  

Un clic qui per collegarti con il sito web



   
DESTRA!!!SINISTRA!!!  di TANUZZU 08/05/2006 alle 22:09
Vi sono momenti, nella storia d’un paese, in cui le coscenze emergono nel vuoto più assoluto della politica. Vi sono momenti cui lo spirito libero che è in noi ci impone una seria riflessione su quanto vergognosamente stiamo costruendo per il futuro, se futuro mai ci sarà, della nostra Nazione. Vi sono momenti cui la storia non perdonerà, il momento cui non vengano colti. Quasi fosse un diritto, la politica italiana vuole imporre i propri "principi" sulle condizioni reali del paese e dei suoi cittadini. Quasi fosse un diritto, un loro improrogabile diritto, gli arrivisti del mondo aristogratico, arroccato attorno al nostro parlamento, propinato al popolo le solite, inutili discussioni, i soliti demenziali reality show perchè di tutto si parli, purchè nulla si faccia! Dimenticano, questi signori, che il loro temporaneo potere viene dal popolo. Ed in quanto dal popolo conferito, assume le vesti d’un impegno, un onere, un preciso dovere nei confronti della società. Un dovere, dunque, non un diritto!! Il dovere di assicurare alla Nazione uno stato libero dai partiti quali consorterie, il cui unico fine è un concetto amorale di interessi, soprattutto economici: uno Stato bonificato dal sindacalismo politico, il quale frena l’economia a discapito d’un avvenire migliore e d’una migliore prospettiva per coloro i quali, invece vengono utilizzati quali finanziatori di campagne elettorali a senso unico. Noi sentiamo il dovere di difendere i nostri diritti, calpestati in misura sciagurata dalla politica da salotto, ciarlatana e voltagabbana di coloro che dovrebbero guidarci e garantire le nostre premure. Sentiamo il dovere di tutelare la SICUREZZA, la SANITA’ la SCUOLA, lo STATO SOCIALE. Il dovere, inteso come un bene spirituale, un principio di vita e di benessere, di assicurare al paese uno Stato che si fonda su una economia "evangelica" e non usuraia delle banche e della plutocrazia. Il dovere di garantire uno Stato fondato su un credo Etico Religioso cui trionfino l’anima, l’intelletto, Dio. Al di sopra degli individui vi è una realtà spirituale: la Nazione; vi è una realtà concreta: lo Stato. Al di sopra della Nazione e dello Stato, se non Dio, non vi è nulla che possa ispirare l’uomo e la sua voglia di giustizia! All’Italia di pochi, l’Italia dei feudi, l’Italia degli scandali, delle tangenti, della burograzia, dei compromessi, del consociativismo, del "liberalebuonismo" opponiamo l’Orgoglio Nazionale, l’orgoglio d’un popolo che si identifica nei valori morali, sentimentali e civili che lo contraddistingue. Riconosciamo nel popolo, per sottometterlo alle fedi partitiche o al gioco di pochi manigoldi, profeti di rinnovamento" Ridiamo certezza alla nostra gente, alle fasce più umili, ai lavoratori di tutte le categorie, ai nostri uomini, alle nostre donne, alle nostre famiglie, ai nostri figli! la politica è il popolo. Appartiene al popolo. Perchè la politica parla dei problemi del popolo e a nessuno è dato il diritto di servirsi del popolo per fini personali. La politica deve parlare una sola lingua: quella del popolo! Riconosciamo il popolo ed lo Stato la sua natura Cattolica-Cristiana. Lo Stato deve governare in base alla realtà della Nazione in cui agisce. Lo stato ha il dovere, civile e morale, di riscattare la dignità d’un popolo che, mestamente, subisce l’arroganza dell’aristograzia che lo governa, dei poteri forti che li finannziano. Lo Stato deve evitare di sancire idee e leggi sulla base di esperienze fatte in nazioni diverse, fra popoli diversi, con mentalità e costumi diversi. Non bisogna accanirsi sull’idea di scoppiazzare le altrui esperienze per risolvere i propi problemi. l’Europa si costruisce sulla base di principi e valori dellesingole nazioni. lo Stato ha il senso realistico della vita. Della vita che si trasforma, ed il coraggio di affrontarla quale realmente gli si presenta, con le sue crisi, le sue contraddizioni, i suoi problemi. E li affronta con audacia, per superali, e senza presupposti ideologici. Governare bene è prescindere dalle dottrine a priori, dai principi preelaborati e fissi. A nessuno di noi, se a Dio, appartiene la nostra vita terrena. Dio ce l’ha dato e solo Dio può togliercela.. Ma è compito dello Stato difendere la vita di tutti. Chi distrugge l’equilibrio sociale è giusto paghi il filo della sua colpa, è giusto sconti la sua pena interamente e con fatica. Non vi sono attenuati e non vi sono sconti per chi, volutamente, fa del male alla società. Bisogna ridare all’Italia uno Stato simbolo del riscatto. Uno Stato che riabiliti la giustizia sociale, che ci riporti alla osservanza delle leggi ad un alto senso di civiltà, ad un sentimento religioso, dal quale molti "laici" vogliono allontanarci. Per non fallire lo Stato deve difendere l’interessi della famiglia. Non c’è sindacato o partito al mondo che tenga, di fronte alla famiglia! Non v’è politica che possa tacere o calpestare i diritti dei nostri figli!

Dedicato ai signori della politicaaaa che sinceramente mi hanno rotto la pirricanaaaaaa

buona notte da TANUZZU
 [ commenti presenti 1 ]


COMMENTO MESSAGGIO :   destra!!!sinistra!!!


postato da   surfararu 08/05/2006 alle 22:17
DESTRA!!!SINISTRA!!! di TANUZZU vi sono momenti, nella storia d’un paese, in cui le coscenze emergono nel vuoto più assoluto della politica. Vi sono momenti cui lo spirito libero ...
51 - destra
82 - emergere
10 - momento
27 - paese
36 - stato
60 - nazione
43 - politica
76 - sinistra
51 - storia
90 - vuoto
9 - universale
18 - ragionatore
86 - pensatore
40 - privazione
88 - mancanza
34 - raggruppamento
19 - persona
39 - individuo
90 - uomo
4 - aspro
13 - angoloso
44 - inclemente
59 - ruvido
80 - disciplina
12 - qualità




AGGIUNGI COMMENTO
(*)campi obbligatori
autore (*) :
email :
   
  grassetto corsivo sottolineato
commento (*) :