Comunità riesina nel web
Comunità riesina nel web
Home | Profilo | Registrati | Ultime discussioni | Utenti | Cerca | FAQ
Nickname:
Password:
Ricorda password
Dimenticato la Password?

 Tutti i Forum
 ARCHIVI
 DISCUSSIONI IN PIAZZA - 2007
 Riesi ,la mafia e la politica
 Forum Locked  Discussione bloccata
 Segnala ad un amico
 Versione stampabile
Pagina precedente
Autore Discussione precedente Discussione Prossima discussione
Pagina: di 4

pites

486 Messaggi

Inviato - 03/12/2007 :  16:11:08  Visualizza profilo  Scrivi una mail all'autore
IL CAPO DEI CAPI


Certo ognuno ha le sue idee ed è giusto rispettarle, Arturo ed Egidio hanno apprezzato la fiction televisiva come milioni di altre persone, ma non sono entrati nel merito della riflessione legata alla fiction, che per i siciliani non è poi tale.

Piuttosto realtà verosimile, anche se sceneggiata.

Il problema segnalato è un'altro, anzi due.
Il primo riguarda l'immagine di rassegnazione che i siciliani offrono con quello sceneggiato (l'idea che se ne ricava è che la mafia alla fine risulta vincitrice nello scontro con lo Stato, anche se Riina finisce in galera. Il suo canto del cigno è "io sono un uomo di rispetto" ed è giustamente contento di come sia stato presentato il suo personaggio).

Il secondo punto, il più delicato, riguarda l'emulazione a cui tanti giovani possono essere indotti.
Questo pericolo è stato segnalato da più parti, e non sono tutte di sinistra, oltre a quanti sono intervenuti voglio segnalare l'OdG votato dalle Chiese Valdesi e Metodiste a Caltanissetta, l'articolo di Roxas sulla Sicilia, il confronto fatto da Vincenzo Lo Muto in una lettera ai giornali tra l'ultima puntata del capo dei capi e la trasmissione di Benigni ed infine il parere del presidente dell'osservatorio sui diritti dei minori, Antonio Marziale, che ha perentoriamente affermato "il capo dei capi? era meglio un porno" avrebbe fatto meno danno.

Per ultimo due sondaggi svolti dal corriere della sera, sicuramente non di sinistra: domanda "occorre bloccare le fiction sui boss?"su 13.635 votanti il 72.7% ha risposto no. Altra domanda "ritenete diseducativa la trasmissione il capo dei capi?, il 45.5% ha risposto si.
Se ne deduce che nessuno vuole censurare l'opportunità di mandare in onda tutte le fiction di questo mondo, ma almeno non rappresentarle in modo esaltante per la mafia.

Arturo cita Sciascia, ma dovrebbe ricordare anche il modo maniacale di Sciascia di presentare la mafia come una pietra al collo dei siciliani e non certo come un modello da imitare.

Per finire questo intervento, vi chiedo se avete saputo di come il ministro Mastella sia stato interessato per far rinviare la ricostruzione televisiva di un delitto di mafia dal titolo "una vita rubata", la storia di una ragazza che nel 1985 (22 anni fa) fu uccisa dal mafioso che aveva portato una giacca in lavanderia nelle cui tasche aveva scordato un taccuino rinvenuto dalla ragazza.

La motivazione del rinvio della trasmissione al 24 febbraio 2008 è stato che "ci sono ancora indagini in corso" e che la trasmissione avrebbe potuto nuocere alle conclusioni del PM.

Se la cosa non fosse tragica ci sarebbe da morire dalle risate.


pites
Vai in alto alla pagina

Greg

1114 Messaggi

Inviato - 04/12/2007 :  00:07:56  Visualizza profilo
Andiamo Pites, ho un figlio di 18 anni, so bene cosa pensano i giovani. Per loro, oggi come oggi, è più facile pensare di poter prendere un'astronave per andare su Alpha Centauri che pensare di emulare Riina...

DIFENDO RIESI !!
Vai in alto alla pagina

pites

486 Messaggi

Inviato - 05/12/2007 :  01:48:39  Visualizza profilo  Scrivi una mail all'autore
OPINIONE DIFFUSA


Questa sera a striscia la notizia hanno dato conto della richiesta di danni morali avanzata da Ninetta Bagarella in Riina per il modo in cui è stata presentata la sua figura.

L'inviata di striscia da Corleone ha detto che tutti i siciliani onesto dovrebbero presentare a suo marito una richiesta di danni morali per il modo in cui la mafia ha infangato la Sicilia ed i siciliani.

Per Greg

Io ho citato fonti di destra e di sinistra che hanno giudicato diseducativa per i giovani la trasmissione il capo dei capi, mi auguro che la riflessione che si è aperta sull'argomento induca ad una seria analisi sul fenomeno mafioso.

pites
Vai in alto alla pagina

Aristotele

2098 Messaggi

Inviato - 05/12/2007 :  14:49:03  Visualizza profilo
Aggiungiamo un concetto, dove invece la fiction di canale 5 abbia invece dato altri segnali positivi e non quello di avere la prima sedia a quella del personaggio Toto' Riina.

Vi siete chiesti come mai SCHIRO' Biagio, nei panni di un carabinier-poliziotto è stato l'unico nella mattanza fatta dai corleonesi a non morire?

Quante volte lo avrebbero potuto ammazzare? tantissime volte.

ma i regsitri per dare piu' corposità alla fiction lo hanno pure inventato questo personaggio, ma a mio avviso per dire, che anche in Sicilia ci sono personaggi, che non tutti sono andati a fare cosca, ma dopo l'uccisione di Placido Rizzotto, decisero di studiare e dare allo Stato quell'aiuto a combattere il malaffare.

Addirittura lo fanno operare a Corleone stesso, e voi tutti sapete, che un carabiniere non puo' per legge essere in servizio nella propria terra, per tanti ovvi motivi.
Allora cosa possiamo dire? il Capo dei capi, non è una fiction per far vedere la Sicilia infetta oppure quella della mala, ma come tanti altre fictionf, è stata realizzata per fare audiense.
La fiction è figlia del libro il Capo dei capi, che io ho già letto,e che è diverso da quello che hanno fatto vedere nella fiction.

Cosi' come i romanzi-libri di Sciascia venivano da Damiano Damiani, grande regista specializzato in film di Mafia, a mettere le trame attraverso la pellicola cinematografica.
Quanti hanno fatto libri e poi sono passati alla pellicola? tantissimi, ricordate quelli della UNO BIANCA? COSA CAMBIA NELLA SOSTANZA? NIENTE. Anche qui abbiamo la stessa forma, uccisioni, ferimenti, rapine,ecc..ecc.. ma il personaggio invece di essere i corleonesi, erano degli agenti della Polizia che si erano dilettati a compiere delitti e quant'altro.

Se poi dovessimo chiedere danni???!!!???!! mi sà che anche quanto sputano i nostri vicini di casa dovremmo chiedere i danni,quanti nella vita hanno rivevuto sopprusi? tantissimi, allora cosa facciamo? chiediamo i danni? ad esempio quante volte il Comune di Riesi si è chiamato i danni? mai, eppure a Riesi ci sono stati casi per chiederlo, ultimo la chiusura per mafia del consiglio comunale e della sua giunta.
Ci sarà qualche colpevole o no? Ma cosi' potrebbero fare tutte i comuni d'Italia, chi non ha avuto mai rapine? delitti? atti osceni? atti da pedofili? ecc...ecc...

Non vi pare che anche Ninetta Bagarella possa essere stata una vittima del suo mondo o del suo uomo?
Ad esempio ho letto che nella fiction l'accusa fattagli per il soggiorno obbligato è errata almeno questo ho letto da un settimanale, poi magari era consensiente anche con gli omicidi, questo non potremo mai saperlo.

Quante donne di mafia sono messi dentro solo perchè hanno avuto una colpa nella loro vita, è cioè quella di aver sposato un malavitoso, ma quante donne mogli di uomini dello Stato sono state altresi' vittime di aver sposato un Magistrato, o un poliziotto, o qualche politico? le vedove si vestono dello stesso colore, (il nero) è non fà differenza a quale tipo di organizzazione abbiano fatto parte, sia dalla parte dello Stato e sia dalla parte della malavita.

Eppure una differenza c'è.
la vedova dello Stato prende 500 mila euro per essere rimasta vedova della mafia.
La vedova di mafia, resta cu na manu davanti e na manu darriri, è comprovato, che solo pochi riescono ad usufruire i soldi ed gli agi della mafia, solo le moglie dei capi, invece le moglie dei soldati di mafia, per mangiare gli resta soltanto una cosa, quella di andare a lavare le scale, sempre ammesso che lo trovano quel posto.

Potrei dire altre mille cose, ma oggi non è giornata.

cordialmente

Arturo Testa
Vai in alto alla pagina

Greg

1114 Messaggi

Inviato - 05/12/2007 :  15:36:08  Visualizza profilo
Arturo, hai un vero "cuordileone". Il tuo pensiero è profondo, difficile e pericoloso, nel senso che molti potrebbero, più che fraintendere, approfittare di questi tuoi pensieri così genuini e, soprattutto, UMANI, per specularci sopra. L'umanità, caro Arturo, è una cosa che viene cancellata, quando si parla di mafia. I mafiosi diventano carne da macello e c'è chi festeggia quando ne muore uno. Ma parlare di umanità, malgrado il mondo si sta muovendo con la moratoria sulla pena di morte, quando parli di un mafioso, non si può. Specialmente in questi giorni, qualcuno potrebbe arrivare ad asserire che noi stiamo difendendo i mafiosi e le loro mogli. C'è da stare attenti, in questo caso non ci potrebbe neanche l'articolo 21. Eppure, qualche santo al governo ancora c'è. Qualcuno che ha pietà per un vecchio a cui vogliono togliere anche la casa dove abita. Ora, SOTTOLINEO, quando si disquisisce con amici e si esprimono i propri sentimenti e le proprie idee, attenzione, NON SI VUOLE DIFENDERE NESSUNO, ma soltanto, evidenziare alcuni aspetti della nostra vita odierna. Una vita che sta diventando troppo complessa. Perchè prima si potevano fare i soldi solo per fortuna o per disonestà, oggi si possono fare i soldi anche per sciacallaggio.

DIFENDO RIESI !!
Vai in alto alla pagina

Aristotele

2098 Messaggi

Inviato - 06/12/2007 :  14:28:54  Visualizza profilo
Voglio precisare che io non difendo i mafiosi o le loro vedove, io sono per la legalità, contro tutti i sistemi di malaffare, che va dalla Mafia, allo spaccio di stupefacenti, alle concussioni, ai tagliaggiamenti,alle tangenti, ai sopprusi, e a tutti coloro i quali senza una pistola non sanno difendersi.

Altresi' sono nella mia umiltà di persona, che se qualcuno nella vita ha sbagliato, e poi una volta uscito vuole purificarsi, io sono il primo a tendere una mano a chi ne avesse bisogno, il recupero e la reintegrazione, non deve essere solamente una casualità o una cosa che solamente la si dice, ma bisogna poi adoperarsi per farlo nella realtà.

Sono anche arciconvinto, che qualunque persona sia fuori a passeggiare, a divertirsi, ad comunicare con i suoi simili,o fare la qualsiasi, nessuno puo' permettersi il lusso per giudicare o dare aggettivi, ho sempre sostenuto e lo sosterro' fino alla morte, che ci sono i preposti a giudicare in altri sedi, chi non puo' eseercitare la propria vira assieme ai suoi simili fuori nella società civile, ma che il loro posto sia nelle Patrie Galere.
Se questi non sono tacciati nemmeno dalla Magistratura, perchè alcuni(casa della legalità) si mettono agiudicare o a sostituirsi alle autorità competenti?

Lasciamo stare le cose per sentito dire, o perchè qualche quotidiano abbiano dato notizie, che poi sistematicamente vengono strumentalizzati e manipolati da alcuni elementi, dediti solamente a fare bella figura in un contesto malato civilmente, dediti solo alla scoperta della unica verità, che è la loro, per forze maggiori, in quanto, per avviare e gestire certe situazioni, se non si fà sollevare la polvere da terra, non riescono poi a campare o ad avere contributi per il mantenimento degli stessi o delle strutture che gestiscono.

Perchè se partiamo da un concetto basilare, di abitanti di un paese medio-piccolo come Riesi, tutti o per via diretta o per vie collaterali, hanno qualche parente, anche lontano, che per mille ovvi motivi hanno avuto a che fare con la giustizia,allora cosa facciamo?? siamo tutti mafiosi? tutti abbiamo il casellario giudiziario macchiato?

Poi ditemi cosa c'entra oltre al sito della casa della legalità, che nel suo contesto puo' avere un nesso per parlare e discuetere di certe situazioni andare al forum della RAI a dire peste e corma dei riesini? se andiamo a vedere ci sono sempre quelli della casa della legalità a fare da padrone, rispondendo e mettendo link a non finire, ormai si è arrivati a mettere un link ogni 3 parole.

La cosa che fà piuì male, non è che la casa della legalità faccia una battaglia antimafia, in quanto chi non lo è? almeno io mi sento uno che vorrebbe una Sicilia migliore, che i riesini che vivono in Sicilia, non dovessero piu' prendere la valigia e andarsene fuori per emigrare e rifare la loro vita.
Chissà se quelli della casa della legalità sanno,cosa significa lasciare il proprio paese natale, a 40 anni, dopo una vita e ricominciare da capo, o da zero totale.

E dopo che lasciano il paese natale, gli affetti familiari, le terra dove sei cresciuto, gli amici, le abitudini, si ci trova in un altro paese, che non è il tuo, che hai i vicini di casa che non ti salutano, che la gente fuori non ti conosce, che i tuoi figli a scuola gli fanno schifiare la parola "terrone",che vai al bar, e prima di prendere un caffè ti dicono, di andare a fare lo scontrino, tanto sono cosi' gelidi e apatici e diffidenti, e poi ti colleghi ad un qualsiasi sito internauta per passare un po' di tempo, e leggi che qualcuno in cerca di medaglie, non importa se d'oro o di carne, ma la ricerca della medaglia è l'unica idea fissa che si sono prefissati,strumentalizza che i riesini sono tutti mafiosi, (inutile loro che negano) perchè quando dicono che a Certosa l'hanno sopradenominato la piccola Riesi, si intende lontano un miglio che sono dentro tutti i riesini, quando dicono che non affittano case se non si è nativi di Riesi, cosa hanno fatto capire? che non c'è l'hanno con i riesini? no la verità è un altra.

Vi siete chiesti perchè nel loro sito, non parlano mai male dei Palermitani, dei Catanesi o di qualsiasi altro comune siciliano? nOoooo parlano solamente male dei riesini, perchè qualcuno prendeva nei socialisti i voti dei riesini circa 25 anni fà, poi quando la minneddra è finita, allora contro i riesini, perchè i voti dei riesini in quel momento si erano macchiati, infatti sono passati da voti normali socialisti, a voti mafiosi, guarda caso sempre nei socialisti.mah, eppure sono uno che fà politica certo in altri schieramenti, e quelli della casa della legalità lo sà, perchè un anno e mezzo fà avevo interloquito con qualcuno di loro.

Allora si palrla di Mafia? di persone che sono dentre le Patrie Galere? di personaggi che sono stati arrestate? di persone che come il mafioso ucciso Emanuello, tute cose lecite e che si trovano scritte in qualsiasi quotidiano d'Italia, oppure la solita demagogia che usa qualcuno, giusto per far apparire, che lu surci avi la tussi?

Personalmente non condivido, che si ci scaglia contro una comunità, contro persone che non hanno mai avuto condanne,contro chi porta un cognome che puo' avere effetti di omonomia, contro persone solo perchè sono di origini riesine, questo quello che a me non và giu'.
Poi se nel contesto quelli della casa della legalità vuole venire a Riesi, assieme all'associazione Amici di Riesi, possiamo fare anche una manifestazione contro ogni tipo di mafia, ci trova a pieno titolo.Ma le strumentalizzazione per favore no, noi non ci stiamo.

Qui non siamo in un privè, dove la gente ci si scambia le coppie, o in un mercatoi del medio evo, dove ci si scambiava la merce barattando la qualsiasi, qui bisogna trovare il giusto equilibrio, dell'accusa e di chi invece non avendo a che fare durante il giorno cerca di mettere scompiglio solo perchè la comunità riesina ha il torto di non aver appoggiato politicamente gente che aveva sostenuto 25 anni fà.
E chiaro che a Genova il tutto il suo territorio vi è la presenza di almeno secondo stime fatte, che ci siano almeno dai 16/18 mila oriundi riesini, ed è chiaro che una comunità si concentra in qualche rione,abbiamo la presenza massiccia a Certosa, Rivarolo,Bolzaneto,Sanpierdarena, Sestri ecc..ec..


Mi viene da pensare se domani nascesse la casa della legalità a Torino, mi sà tanto che gli abitanti riesini che vivono a Grugliasco,Collegno,Cascine Vica,Rivoli,Nichelino,Pinerolo ecc..ecc. debbano scantarsi in quanto tanta concentrazione di riesini, potrebbe creare sospetti cosi' come stà succedento a Genova.

Con il passare del tempo, mi devo preuccupare di Boltiere e tutti i paesi della Bergamasca, perchè se continuano a venire dei riesini, ci dobbiamo preuccupare, in quanto potrebbe avere aspetti negativi, in quanto ci possa essere la presenza massiccia di riesini.

Allora per finire dico, finiamola, cerchiamo di usare la testa,cerchiamo di mettere da parte qualche aspetto di vendetta procurata ormai da molti anni, pensiamo ad adesso, pensiamo invece a tutti i riesini che si alzano al mattino presto per andare a lavoro, e far campare in maniera dignitosa la propria famiglia,pensiamo a tutti quei riesini che poi sono la stragrande maggioranza, che sono puliti,onesti e che vorrebbero di cuore che il proprio paese, non avesse mai piu' l'etichetta di dire sei riesino? allora sei mafioso!!! BASTA BOIA A CHI MOLLA


Aspettiamo come comunità riesina ancora le scuse pubbliche della casa della legalità.

cordialmente

Arturo Testa
Vai in alto alla pagina

pites

486 Messaggi

Inviato - 06/12/2007 :  21:05:17  Visualizza profilo  Scrivi una mail all'autore
RIESINI=MAFIOSI?? NO, GRAZIE.


Condivido le esternazioni fatte, non si può e non si deve generalizzare rispetto ai giudizi sulla mafia.

E' un fenomeno molto complesso su cui sono stati sparsi fiumi d'inchiostro senza ancora approdare ad un giudizio finale.

Molti aspetti della vita dell'uomo entrano in ballo e non sempre sono riconducibili alla "mafiosità" siciliana o riesina che sia.

Ma proprio oggi la cronaca riporta la condanna a sei anni di carcere dei due impiegati comunali, Trainito e Fantauzza, accusati di concussione ed altro ancora, condannati inoltre alla interdizione perpetua dei pubblici uffici.

Una vicenda che non ha niente a che vedere con la mafia, ma vedrete che qualcuno ci speculerà sopra.


pites
Vai in alto alla pagina

pites

486 Messaggi

Inviato - 28/12/2007 :  19:25:52  Visualizza profilo  Scrivi una mail all'autore
LA CALCESTRUZZI


Sono alcuni giorni ormai che il paese di Riesi e l'abbinamento del suo nome con la mafia ha riempito le pagine dei giornali, anche quelli nazionali, per la vicenda della Calcestruzzi.

Questa ditta bergamasca, indagata dalla DDA di Caltanissetta, ha ritenuto di chiudere i sette impianti siciliani fino a quando non si farà luce sui fatti.

Una sottile minaccia, quella di utilizzare la ventilata chiusura dei posti di lavoro, per defilarsi dall'inchiesta.

Ancora una volta la giustizia, quindi la magistratura, deve fare presto e bene per individuare le responsabilità, punire i colpevoli e riabilitare se è il caso le persone che dovessero risultare estranee ai fatti.

Riesi non può essere sempre nell'occhio del ciclone per ogni fatto che riguarda il paese solo marginalmente, altrimenti non usciremo mai da questa infame spirale di denigrazione generalizzata.


pites
Vai in alto alla pagina

cosimo

472 Messaggi

Inviato - 28/12/2007 :  19:52:41  Visualizza profilo  Scrivi una mail all'autore
quote:
Originalmente inviata da pites

RIESINI=MAFIOSI?? NO, GRAZIE.


[red][size=2]Condivido le esternazioni fatte, non si può e non si deve generalizzare rispetto ai giudizi sulla mafia.



Sono pienamente d'accordo con te caro Pites.
Visto che siamo in argomento vi racconto cosa mi e successo venerdi' scorso, sono andato a lavoro con la felpa di Riesi perche' il giorno prima il mio collega aveva quella del Torino, arrivato a lavoro un mio collega appena ha letto RIESI mi ha subito detto " RIESI!!!!MAFIA!!!! ed io che a queste frasi non sto mai zitto gli ho risposto "Bravo hai letto bene infatti se conti le lettere sono uguali a quelle della scritta Mafia" poi ho aggiunto " Sai meglio essere Mafiosi che cretini come voi P....... a quel punto lui e rimasto senza parole e se ne andato con la coda fra le gambe.
Io a queste provocazioni non mi sto zitto anzi li massacro di risposte provocatorie e alla fine stanno zitti e muti.
Purtroppo cari paesani questo e un marchio che noi Siciliani porteremo sempre e non dobbiamo mai stare zitti difronte a chi ci chiama Mafiosi ma dobbiamo rispondere e far valere la nostra Regione.

Dimenticavo ieri ritornando a lavoro un mio collega mi ha detto "lunedi' al Tg1 hanno parlato del tuo paese o sbaglio" ed io ho risposto no non sbagli hai qualche problema.

Ossequi


Cosimo
Vai in alto alla pagina

giovannav83

231 Messaggi

Inviato - 29/12/2007 :  15:10:42  Visualizza profilo
Ciao Cosimo!!!!
Hai fatto benissimo. Perchè gli altri si devono permettere il lusso di insultarci e di fare uguaglianze come RIESI=MAFIA e noi invece stare zitti e incassare tutto quello che ci dicono a testa bassa?!
Sai come si dice....."Vucca ca un parra si chiama cucuzza!".
Quindi ben vengano le tue battuttine ironiche contro chi ti ha insultato, purtroppo al mondo gli ignoranti che non sanno tenere una conversazione civile con il proprio interlocutore e passano agli insulti, sono la stra-grande maggioranza!

Auguro a te e a tutti gli amici del forum di trascorrere un sereno e felice Anno Nuovo!
A presto!

Giovanna Varisano
Vai in alto alla pagina

pites

486 Messaggi

Inviato - 29/12/2007 :  16:03:52  Visualizza profilo  Scrivi una mail all'autore
ORGOGLIOSI E COMBATTIVI


Gli interventi di Cosimo e di Giovanna rendono bene l'idea del riesino che ci tiene alla propria radice e che la difende con convinzione, mi sembra l'atteggiamento giusto.

AUGURIAMO A RIESI ED AI RIESINI UN 2008 MIGLIORE.


pites
Vai in alto alla pagina

Aristotele

2098 Messaggi

Inviato - 30/12/2007 :  15:39:41  Visualizza profilo
E' nella logicità delle cose che ogni individuo abbia a modo suo l'esternazione contro eventuali strumentalizzazioni,come quello di essere riesini, e quindi essere tacciati come se fossimo tutti mafiosi.

A parte che i nordisti quando ti conoscono bene, sono loro stessi a fare pubblicità occulta, e dire in giro che le persone perbene sono dappertutto, e che tu anche se sei riesino d'origine nulla hai a che spartire con la malavita o con le attività illecite.

Badate bene quando rispondete, anche se questo viene dettato dall'indole del nostro essere riesino, fate il loro gioco, anche io le prime volte avevo questo comportamento, oggi invece ho imparato a vederla in maniera diversa, e cioè quello di far cuocere eventuali polentoni a cuocersi nel loro stesso brodo, si incaxxano di pu', invece quando si ci risponde per le rime non abbiamo fatto altro che il loro gioco.

L'importante è che a noi non ci tange piu' di tanto.
Tranquillamente loro capiscono tutto quello che hanno da capire.
Non sono stupidi, e se a volte ci marcano in una certa maniera lo fanno perchè sanno che ci arrabbiamo piu' di tanto.
Un po' come quando per offenderti usano la solita parolina.." TERRONE"quella che ancora oggi è tra le parole dove ci si va in bestia piu' facilmente.

Ricordate una cosa, è un mio modesto contributo che voglio darvi, quando qualcuno vi apostrofa in un certa modo, non fate il loro gioco, perchè in base alla risposta d'impeto, avete fatto il loro gioco, che è quello di farvi innervosire, farsi rispondere per le rime, e magari farsi dare una bella scappellata per farsi pagare a nuovo, se abdate a leggere ci sono tantissime cause civili su ricorsi di polentoni che hanno avuto spaccati i denti e sono li a far causa per farseli mettere a nuovo.

La meglia parola jè chiddra ca nun si dici, sono i comportamenti che li devono zittire, non bisogna dargli la scusa per parlare, perchè di fatto per noi è fisiologico spaccargli i denti dopo aver avuto una provocazione in merito,è la cosa piu' naturale che loro vogliono per dire: avete visto? non sanno ragionare ed interloquire, usano le mani, un po' come quelli della casa della legalità, provocano..provocano, perchè il loro intendo è ben altro.

Noi riesini non siamo stupidi come qualcuno ci vuole dipingere, noi siamo abbastanza grandi a sufficienza, per farli cuocere nel loro brodo.Su tante cose abbiamo avuto gli occhi chiusi o quantomeno siamo stati per occhio per occhio e dente per dente,ma su certe cose non siamo cosi' fessi da fare il loro gioco.

cordialmente

Arturo Testa
Vai in alto alla pagina

pierbo

210 Messaggi

Inviato - 31/12/2007 :  16:01:49  Visualizza profilo  Scrivi una mail all'autore
caro cosimo ha ragione arturo,hai fatto il suo gioco e, anche tu hai offeso una intera regione.
non fare agli altri quello che non vuoi che venga fatto a te.
saluti

piero bordonaro
Vai in alto alla pagina
Pagina: di 4 Discussione precedente Discussione Prossima discussione  
Pagina precedente
 Forum Locked  Discussione bloccata
 Segnala ad un amico
 Versione stampabile
Salta a:
Comunità riesina nel web © 2000-02 Snitz Communications Vai in alto alla pagina
Snitz Forums 2000

Tradotto in italiano, modificato, testato, adattato e migliorato da:

Un clic qui x visitare il sito web