Comunità riesina nel web
Comunità riesina nel web
Home | Profilo | Registrati | Ultime discussioni | Utenti | Cerca | FAQ
Nickname:
Password:
Ricorda password
Dimenticato la Password?

 Tutti i Forum
 ARCHIVI
 DISCUSSIONI IN PIAZZA - 2007
 UNO STRANO PAESE, IL NOSTRO.
 Forum Locked  Discussione bloccata
 Segnala ad un amico
 Versione stampabile
Pagina precedente | Pagina successiva
Autore Discussione precedente Discussione Prossima discussione
Pagina: di 9

cosimo

472 Messaggi

Inviato - 27/09/2007 :  19:53:34  Visualizza profilo  Scrivi una mail all'autore
Il solito problema che esiste da anni ed il comune non si preoccupa di risolverlo.
Svariati giorni di sciopero con conseguente casino al Comune che io ed altri pendolari abbiamo fatto negli anni tra il 95 ed il 2000 ma con risposte nulle e con la solita risposta "adesso chiamiamo la societa' di trasporti e chiediamo spiegazioni" spiegazioni che a sentire cio' che succede ancora oggi devono arrivare.
Tantissime cose l'abbiamo ottenuto chiamando noi direttamente la ditta di trasporti ed anche alcune volte abbiamo bloccato il pullman evitando lui di partire perche giorno per giorno c'erano tanti ragazzi in piedi e dovevi fare a corse per trovare un posto a sedere,pero' il biglietto lo dovevi pagare comunque.
Visto il buon risultato per la questione del pane,spero che anche questa volta Pino Testa riesce ad ottenere qualcosa anche per questi poveri ragazzi che hanno la sfortuna di viaggire per poter studiare.

Salutoni

cosimo
Vai in alto alla pagina

Aristotele

2098 Messaggi

Inviato - 27/09/2007 :  21:44:37  Visualizza profilo
Già questa estate il comandante dei viglili è stato al centro dell'attenzione, ricordate i tavolini che non fece mettere in piazza? tutto è venuto fuori da dissapori tra la comunità riesina ed il comandante dei Vigili, è inutile negarlo, a noi c'è lo hanno raccontato gli stessi baristi.

Tutto questo è stato spiegato da me anche a Greg, in qualità di nuovo presidente dell'associazione dei commercianti ed artigiani riesini.

Comunque per uno che diventa capo dei vigli urbani di Riesi, e dopo non appena tre mesi, dà le dimissioni, la cosa non è scandalosa, è ancora peggio, è da tirannia, se pensate che ha fatto anche le ferie, ditemi quanti giorni di lavoro ha fatto.

Certo che per fargli dare le dimissioni avranno usato forte convincimento, che solo pochi sanno fare.

cordialmente

Arturo Testa
Vai in alto alla pagina

cosimo

472 Messaggi

Inviato - 27/09/2007 :  21:47:33  Visualizza profilo  Scrivi una mail all'autore
Leggendo il giornale sul sito ho appreso la promessa della SARP di cambiare i mezzi e riordinari gli orari e le fermate in pochi giorni.
Promesse che sono state fatte anche a noi all'epoca,perche anche noi avevamo chiesto la sostituzione dei mezzi e la madifica degli orari e delle fermate che ancora oggi sono le stesse nonostante gli scioperi e i casini fatti anche al nostro caro Comune poco e niente s'interessava dei nostri problemi.
Un giorno abbiamo bloccato i pullman e chiamato i Carabinieri per far vedere loro le condizione in cui ci facevano viaggiare ma non abbiamo avuto risultati.
Consiglio ai nostri studenti pendolari che se non ci saranno delle novita' in 1 o 2 settimane di bloccare le partenze dei pullman anche quello di linea che va a Caltanissetta chiedendo aiuto alle forze dell'ordine e invitando i commissari a viaggire con loro per un giorno cosi anche loro possono rendersi conto di persona dei disagi che ci sono.

Forza ragazzi fatevi sentire.

Salutoni

cosimo
Vai in alto alla pagina

Aristotele

2098 Messaggi

Inviato - 27/09/2007 :  21:59:13  Visualizza profilo
Se posso raccontare una nostra esperienza sull'autolinee della Sarp-Parla e noi studenti pendolari, che tutti i santi giorni andavamo a Mazzarino.

onstiamo araccontare le lunghe battaglie che abbiamo fatto, perchè credetemi ci vorrebbe un diario aperto, talmente che ogni anno puntualmente erano lotte aperte, ma alla fine abbiamo ottenuto sempre quello che chiedevamo.

Pero' una cosa è certa che l'incontro deve essere sempre con i rappresentanti degli studenti ed la proprietà delle autolinee, perchè il Comune è sempre stata latitante.
Pensate che alcuni anni fà il Comune a direzione della sinistra quindi a sentire loro dovrebbero essere piu' attenti ai problemi degli studenti, non hanno rimborsato i soldi degli abbonamenti,quindi figuratevi voi, cosa potete trovare in questi politicanti da due soldi, che pensano ad altro, e non a dare il piano al diritto delle studio, come si fà in tutte le comunità civile del nostro paese.

quando qualcuno dice che ci sono due Italie, noi non dobbiamo adirarci, perchè a torta finita è questa la verità, ci sono due Italie a due velocità, non solo nel mondo del lavoro, ma anche nella gestione delle cosa pubblica.

cordialmente

Arturo Testa
Vai in alto alla pagina

pites

486 Messaggi

Inviato - 06/10/2007 :  11:04:44  Visualizza profilo  Scrivi una mail all'autore
LO STRANO PAESE

L'altra sera è successo un grave incidente in via Marconi, un gippone ha urtato una moto sulla quale viaggiavano un fratello ed una sorella, senza casco. Il ragazzo ha subito una grave laceraione alla gamba sinistra e presentava una copiosa perdita di sangue. Mi sono trovato a passare che l'incidente era accaduto da pochi minuti, ma si era già radunata una folla di un centinaio di curiosi e NESSUNO aveva pensato di chiamare l'ambulanza ed i carabinieri.
Spesso la curiosità morbosa prende il sopravvento su tutto.

pites
Vai in alto alla pagina

cosimo

472 Messaggi

Inviato - 06/10/2007 :  19:00:12  Visualizza profilo  Scrivi una mail all'autore
"FUDRRA E MALAVINNITA"
Puo essere meno appropriato ma e il primo detto che mi viene e che piu' si avvicina all'evento.
Gia il fatto che non abbiamo un soccorso medico in paese poi la gente ci pensa dodicimilavolte prima di fare qualcosa e prima di chiamre dei soccorsi per un incidente rischiando di peggirare le cose.
Spero per i ragazzi che tutto alla fine e andato bene, e come promotore dell'Associazione Amici diRiesi di Pietro Altariva di Torino e Piemonte assieme alle altre associazioni di Bergamo,Genova Belgio ecc.,ci impegneremo a farsi che Riesi abbia un soccorso medico adeguato e presente in paese e non che se abbiamo bisogno dobbiamo chiamare i soccorsi dei paesi vicini.

Salutoni


cosimo
Vai in alto alla pagina

pites

486 Messaggi

Inviato - 10/10/2007 :  23:44:11  Visualizza profilo  Scrivi una mail all'autore
LO STRANO PAESE


Oggi ho notato un volantino dei cobas affisso all'albo pretorio del comune di Riesi tra le delibere ed altri atti importanti che vanno pubblicati per renderli noti ai cittadini.
Un volantino denigratorio nei confronti dei sindacati confederali e del governo, ove si parla di lestofanti e di ladri.
Sono un forte sostenitore della libertà di pensiero e, come dice lu zi Venè, occorre sempre sostenere questo principio, ma dargli il posto d'onore nella bacheca comunale mi sembra esagerato.

pites
Vai in alto alla pagina

Zi venè

344 Messaggi

Inviato - 11/10/2007 :  08:53:05  Visualizza profilo  Scrivi una mail all'autore
Caro pites come non darti ragione......purtroppo i tempi sono cambiati e anche all'interno del sindacato molte volte prevalgono gli egoismi alla ragione ....che vuoi fare......Mala tempora currunt, teniamo duro.
Nel frattempo godiamoci questo straordinario risultato. i SI hanno prevalso nettamente sui NO. la maggioranza dei lavoratori consultati hanno dimostrato grande coerenza e lungimiranza.....i vari dissidenti dell'accordo del 23 luglio su pensioni e welfar dovrebbero riflettere.Spro adesso si apra una seria discussione dentro il nostro sindacato.....non si può andare avanti così!!! chi non vuole più stare dentro la cgil come sindacato confederale fa bene cominciare a pensare di uscire. non si può lavorare dentro e non condividere le linne della maggioranza democratica.
Va bene la democrazia fino allo spasimo della gestione......ma quando e troppo e troppo. ti abbraccio Zi Venè di genua

Ezio Maurici
Vai in alto alla pagina

pites

486 Messaggi

Inviato - 19/10/2007 :  23:49:48  Visualizza profilo  Scrivi una mail all'autore
LO STRANO PAESE

Oggi ho notato che un altro cittadino di Riesi ha chiuso il cortile in cui abita con un cancello, così lo spazio pubblico diventa privato.
Ricordo che da piccolo i cortili rappresentavano lo spazio non pericoloso in cui i ragazzi si riunivano per giocare e le mamme erano contente di saperli a portata di voce; ove le persone anziane che uscivano dai loro "dammusi" si mettevano in cerchio, per godersi la calura del sole e per ricordare i tanti fatti delle loro vite. Ricordi belli, ma il più delle volte pieni di tristezza.
Ed il cortile era lì, la loro piazza, un luogo ritirato ove potevano riunirsi con riservatezza.
Ora i cortili scompaiono, uno ad uno stanno divenendo lo spazio privato del "padrone del cortile" che, arrogantemente, nel dispregio delle leggi e del ricordo del passato se ne appropria impunemente.
Impunemente perchè a Riesi la legge è, ancora oggi, appannaggio del più forte e del più prepotente.


Con amarezza, pites
Vai in alto alla pagina

Aristotele

2098 Messaggi

Inviato - 22/10/2007 :  14:55:28  Visualizza profilo
Quanti a Riesi pagano il passo carraio????

io ho fatto una volta una ricerca in Comune, in quanto mi avevano dato una multa perchè avevo parcheggiato, dietro una saracinesca, dove secondo l'appuntato Pecoraro, l'artefice della multa non facevo uscire la macchina del facoltoso personaggio, che chiamo' i carabinieri, e che fuori attaccato al muro aveva la cartellonistica DIVIETO DI SOSTA.

Per far cio' ogni proprietario di casa, deve primo avere il permesso o ordinanza come si chiama con tanto di delibera dal Comune, e secondo dopo aver fatto tutto cio' deve pagare la TOSAP.

O forse facciamo sempre gli gnorri, che alcuni commercianti pagano il suolo pubblico per 10 metri quadrati ed alla fine ne usufruiscono 100?

Cambiare Riesi?? sicuramente si puo',ma quante magagne ci sono da sistemare........

cordialmente

Arturo Testa
Vai in alto alla pagina

Poeta

698 Messaggi

Inviato - 22/10/2007 :  19:34:00  Visualizza profilo  Scrivi una mail all'autore
OLTRE L'AMBULANZA PROPOSTA DA ARTURO,IERI MATTINA ASPETTANDO GLI AMICI DI TORINO A COLLEGNO,LILLO CESATTI MI HA PREGATO DI SCRIVERE SUL FORUM COSA CHE CONDIVIDO ANCHIO E CHE IL 4 NOVEMBRE PRESENTEREMO ALL'ASSEMBLEA DELL'ASSOCIAZIONE CULTURALE AMICI DI RIESI AD ORBASSANO QUANTO SEGUE.
NOI COME ASSOCIAZIONE CULRUTALE AMICI DI RIESI (CL) PIETRO ALTARIVA
DI TORINO PROVINCIA&PIEMONTE,CHIEDE AGLI AMICI DELLE ALTRE ASSOCIAZIONE DI BERGAMO GENOVA BELGIO ECC.ECC.DI STILARE UNA LETTERA CON FIRME DEI CITTADINI CHE ADEREISCONO ALL'INIZIATIVA DA NOI PROPOSTA,E CIOè FARE RICHIESTA AL COMUNE DI RIESI PROVINCIA DI CALTANISSETTA E REGIONE SICILIA DI ISTITUIRE CONCRETAMENTE UN PRESIDIO OSPEDALIERO A RIESI,IN MODO CHE OLTRE AD OCCUPARSI DI MEDICINA GENERALE E PRONTO SOCCORSO,ANCHE DI OSTRETICIA E GINECOLOGIA,ALMENO I NOSTRI FUTURI NASCITURI INCREMENTANO LE NASCITE E LA POPOLAZIONE DELLA CITTà DI RIESI.
Vai in alto alla pagina

augusto

359 Messaggi

Inviato - 22/10/2007 :  20:11:31  Visualizza profilo
Caro Poeta cerchiamo di restare con i piedi per terra.
Già è un successo che resti la guardia medica.
Salvino
Vai in alto alla pagina

sb

771 Messaggi

Inviato - 22/10/2007 :  21:14:22  Visualizza profilo  Scrivi una mail all'autore
Augusto, diciamo pure MIRACOLO .

salvatore buttiglieri
Vai in alto alla pagina

sb

771 Messaggi

Inviato - 22/10/2007 :  21:44:23  Visualizza profilo  Scrivi una mail all'autore
quote:
Originalmente inviata da Poeta

OLTRE L'AMBULANZA PROPOSTA DA ARTURO,IERI MATTINA ASPETTANDO GLI AMICI DI TORINO A COLLEGNO,LILLO CESATTI MI HA PREGATO DI SCRIVERE SUL FORUM COSA CHE CONDIVIDO ANCHIO E CHE IL 4 NOVEMBRE PRESENTEREMO ALL'ASSEMBLEA DELL'ASSOCIAZIONE CULTURALE AMICI DI RIESI AD ORBASSANO QUANTO SEGUE.
NOI COME ASSOCIAZIONE CULRUTALE AMICI DI RIESI (CL) PIETRO ALTARIVA
DI TORINO PROVINCIA&PIEMONTE,CHIEDE AGLI AMICI DELLE ALTRE ASSOCIAZIONE DI BERGAMO GENOVA BELGIO ECC.ECC.DI STILARE UNA LETTERA CON FIRME DEI CITTADINI CHE ADEREISCONO ALL'INIZIATIVA DA NOI PROPOSTA,E CIOè FARE RICHIESTA AL COMUNE DI RIESI PROVINCIA DI CALTANISSETTA E REGIONE SICILIA DI ISTITUIRE CONCRETAMENTE UN PRESIDIO OSPEDALIERO A RIESI,IN MODO CHE OLTRE AD OCCUPARSI DI MEDICINA GENERALE E PRONTO SOCCORSO,ANCHE DI OSTRETICIA E GINECOLOGIA,ALMENO I NOSTRI FUTURI NASCITURI INCREMENTANO LE NASCITE E LA POPOLAZIONE DELLA CITTà DI RIESI.



Caro Pietro mi piace la tua (vostra) proposta.
Così i "riesini" ritornano a nascere a Riesi o sbaglio?

salvatore buttiglieri
Vai in alto alla pagina

Poeta

698 Messaggi

Inviato - 24/10/2007 :  12:53:41  Visualizza profilo  Scrivi una mail all'autore
Originalmente inviata da sb

Caro Pietro mi piace la tua (vostra) proposta.
Così i "riesini" ritornano a nascere a Riesi o sbaglio?

salvatore buttiglieri
OLTRE CHE A INCREMENTARE LE NASCITE,è NON FAR MORIRE DEMOGRAFICAMENTE RIESI,FAR TORNARE A RIESI I LAVORATORI CHE OGGI PRESTANO SERVIZIO NELLA SANITà NELLE ALTRE PARTI D'ITALIA CHE HANNO PIACERE,CHI TUTTI I GIORNI DEVE SOBBARCARSI TANTI KM O TURNI NOTTURNI PER RECARSI NEL PRESIDIO DI CALTANISSETA GELA ED ALTRE CITTà.
COSì SI AGGIUNGEREBBERO ALTRETTANTI RIESINI A QUELLI ESISTENTI OGGI
A RIESI.
LA NOSTRA PROPOSTA PER ALKUNI SEMBRERà UNA FAVOLA,EPPURE CON TANTA BUONA VOLONTà DA PARTE DI TUTTI:RESIDENTI E NOI EMIGRATI PUò DIVENTARE REALTà

PIETRO CHIARENZA
Vai in alto alla pagina
Pagina: di 9 Discussione precedente Discussione Prossima discussione  
Pagina precedente | Pagina successiva
 Forum Locked  Discussione bloccata
 Segnala ad un amico
 Versione stampabile
Salta a:
Comunità riesina nel web © 2000-02 Snitz Communications Vai in alto alla pagina
Snitz Forums 2000

Tradotto in italiano, modificato, testato, adattato e migliorato da:

Un clic qui x visitare il sito web