Comunità riesina nel web
Comunità riesina nel web
Home | Profilo | Registrati | Ultime discussioni | Utenti | Cerca | FAQ
Nickname:
Password:
Ricorda password
Dimenticato la Password?

 Tutti i Forum
 QUI TUTTE LE ARGOMENTAZIONI SULLA CITTÀ DI RIESI
 DISCUSSIONI IN PIAZZA - ANNO 2009
 Un bicchiere di latte
 Forum Locked  Discussione bloccata
 Segnala ad un amico
 Versione stampabile
Autore Discussione precedente Discussione Prossima discussione  

sb

771 Messaggi

Inviata - 03/11/2009 :  13:02:44  Visualizza il profilo  Scrivi una mail all'autore


NOTA: il seguente racconto, mi informa l'amico che me l'ha inviata, è una storia vera.





“Un bicchiere di latte”






Un giorno, un ragazzo povero, Howard Kelly, che vendeva merci di porta in porta per pagarsi gli studi universitari, si ritrovò con soli dieci centesimi in tasca ...e aveva molta fame! Decise quindi che alla prossima famiglia visitata, avrebbe chiesto del cibo. Ma gli aprì la porta una affascinante signora che lo turbò a tal punto che, confuso, non seppe chiedere altro che un bicchiere di acqua, anziché del cibo.


La donna si accorse che il ragazzo era affamato, ed invece di acqua, gli portò un grosso bicchiere di latte. Il ragazzo lo bevve lentamente, e poi chiese alla signora: Quanto le devo? Non mi devi niente - rispose - mia madre mi ha insegnato a non pretendere nulla per quello che si dona per amore, ai fratelli. - Allora, la ringrazio di cuore...!


Quando lui sentì il nome del paese da cui proveniva la paziente, una strana luce riempì i suoi occhi e provò una strana sensazione. Salì immediatamente nella stanza della paziente, e riconobbe l'anziana signora. Il suo cuore sussultò di commozione.


Era deciso a fare qualsiasi cosa pur di salvarle la vita.Da quel momento tutte le sue premure erano per l'ammalata, e le sue giornate erano tutte per trovare rimedio a quella terribile malattia che stava per uccidere la signora.Lei subì un’operazione a cuore aperto e si recuperò molto lentamente…


Dopo una lunga lotta, lei vinse la battaglia..! Era finalmente recuperata..!


Giacché la paziente era fuori pericolo, il Dott. Kelly chiese all’ufficio amministrativo dell’ospedale che gl’inviassero la fattura con il totale delle spese, per approvarla.La ricontrollò e la firmò. Inoltre scrisse qualcosa sui margini della fattura e la inviò alla stanza della paziente.


La fattura arrivò alla stanza della paziente, ma lei aveva paura di aprirla, perché sapeva che avrebbe lavorato per il resto della sua vita per pagare il conto di un intervento così complicato…
Finalmente la aprì, e qualcosa attirò la sua attenzione; Sui margini della fattura, lesse queste parole...


I suoi occhi si gonfiarono di lacrime di gioia, e dal suo cuore sgorgò questa preghiera: "Grazie, mio Dio! Il tuo amore si è manifestato nelle mani e nei cuori degli uomini”.


“Non ci scoraggiamo nel far il bene; perché, se non ci stanchiamo, mieteremo a suo tempo. Così dunque, secondo che ne abbiamo l’opportunità, facciam del bene a tutti; ma specialmente a quei della famiglia dei credenti" (Galati 6:9-10).








  Discussione precedente Discussione Prossima discussione  
 Forum Locked  Discussione bloccata
 Segnala ad un amico
 Versione stampabile
Salta a:
Comunità riesina nel web © 2000-02 Snitz Communications Vai in alto alla pagina
Snitz Forums 2000

Tradotto in italiano, modificato, testato, adattato e migliorato da:

Un clic qui x visitare il sito web